fbpx

COME RICONOSCERE L’ETICHETTA DI UN TESSILE BIOLOGICO CERTIFICATO GOTS?

Cresce la richiesta da parte dei consumatori di poter acquistare prodotti sani e sicuri, senza l’impiego di sostanze nocive per il terreno e per l’uomo, con una maggiore attenzione anche verso la salute del pianeta.

Per non creare confusione nel consumatore durante la fase di ricerca di un prodotto che risponda alle sue esigenze  è molto importante prendere come punto di riferimento l’etichetta stessa e imparare a decifrarla.

Come in tutti i settori, anche nell’ambito del tessile naturale e biologico è opportuno fare chiarezza. Capi di abbigliamento, biancheria per la casa, ecc.. derivanti da fibre che vengono trattate con sostanze naturali e a basso impatto ambientale.

Nonostante la certificazione sia necessaria per garantire l’acquisto di un capo con determinati standard di qualità, é bene acquisire consapevolezza attraverso i giusti strumenti di lettura.

E’  facile imbattersi in prodotti bio che in realtà presentano un’etichetta incompleta o ingannevole.

A questo proposito l’etichetta di un prodotto tessile biologico certificato deve possedere determinate caratteristiche che sono inconfondibili.

COME RICONOSCERE UN’ETICHETTA COMPLETA IN TUTTE LE SUE PARTI?

Innanzitutto desideriamo evidenziare l’importanza della certificazione Gots  in questo ambito.

Che cos’è la certificazione GOTS (Global Organic Textile Standard)

Si tratta di un sistema di certificazione dell’intera filiera di produzione tessile.

Lo standard prende in considerazione tutti gli aspetti della salute, i fattori ambientali e sociali ponendo attenzione verso tutta la fase di produzione, dall’origine della materia prima, alla condizione dei lavoratori, alla ecosostenibilità, con l’obiettivo di assicurare trasparenza, protezione e sicurezza sia al venditore che al consumatore.

Il rigido disciplinare del Global Organic Textile Standard si fonda su criteri obbligatori assicurando una tracciabilità documentata di tutti i passaggi, garantendo:

  • qualità tecnica (contatto con la pelle, traspirazione, resistenza e comportamento nel lavaggio)
  • controllo del livello di tossicità per l’uomo (esistono limiti rigorosi in riferimento ai residui in eccesso)

Cuscini bio è l’unica azienda in Italia che ha ottenuto, ad oggi, la certificazione Gots.

Consulta il nostro catalogo su https://www.cuscinibio.it/ per scoprire tutta la vasta gamma di cuscini, materassi, biancheria e accessori terapeutici  bio per garantirti un riposo sano, sicuro e rigenerante.

Il sito di riferimento su questo disciplinare universalmente riconosciuto è

http://www.global-standard.org

 Si consiglia la visione del seguente video esplicativo davvero molto chiaro e interessante:

http://www.global-standard.org/information-centre/gotsfilm.html#it

 LETTURA DELL’ETICHETTA

(vedi immagine dimostrativa della nostra etichetta allegata)

  • In etichetta oltre al logo Gots deve essere presente un barcode (codice a barre) che conduce al data base mondiale (Global Organic Textile Standard) dove sono inserite tutte le aziende certificate e che attesta che il prodotto è totalmente bio.
  • Se invece si trova solo il marchio senza attestazione sottostante, significa che non è un prodotto completamente bio.
  • Infatti un prodotto tessile con l’etichetta GOTS “biologico” deve contenere un minimo di 95% di fibre biologiche
  • Invece un’etichetta “fatto con cotone biologico” deve contenere un minimo del 70% di fibre biologiche certificate.
  • In basso deve essere presente anche il nome dell’ente certificatore (OBBLIGATORIO) e il numero di licenza / autorizzazione.

Solo i tessuti prodotti e certificati in base ai requisiti dello standard possono avere l’etichetta GOTS.

Quando viene utilizzato il logo GOTS, la sua applicazione deve essere conforme con la “Guida alla Licenza e all’etichettatura”.

A tal proposito, per tutte le informazioni specifiche e le linee guida, si rimanda a questo link esplicativo:

http://www.bioagricert.orgimages/doc-it/GOTS/1A_Linee_guida_Biagricert_-__GOTS__IT.pdf

 

Lascia un commento